Chi Siamo

Un pò di tempo fa ci raccontavano di una Suora dell'ordine delle piccole Figlie di San Giuseppe, di nome Nadia, che a Ndithini, località sperduta del Kenya, si occupa di bambini orfani, ammalati e denutriti.

 

Il racconto fece nascere in Noi il desiderio di fare qualcosa di concreto per quella Suora coraggiosa. Nacque un gruppo di Volontari. Poco a poco prese vigore un vero e proprio progetto che nel 2004 si è concretizzato con la costituzione dell' ASANTI SANA O.N.L.U.S.

 

L'associazione è costituita da privati cittadini italiani che hanno deciso di dedicare, senza alcun compenso, parte del proprio tempo alla solidarietà umana.

ASANTI SANA in "Swahili" significa "grazie tante" ed è questo quello che sentiamo di dire a tutti coloro che ci aiutano a porgere una mano ai bambini dell'Africa.

 

Per contattarci:
Telefono: 338 7892295
E-Mail: info@asantisana.org

Cosa facciamo

Negli anni siamo riusciti a realizzare numerosi progetti sia in autonomia che in collaborazione con altre associazioni.

Riportiamo di seguito l'elenco delle iniziative più importanti:

  • Anno 2004 a Ndithini si deve allargare. In questa occasione abbiamo contribuito alla realizzazione del nuovo dormitorio per i bambini più piccoli
    Guarda le foto...
  • Anno 2005 (Ndithini) si deve continuare ad allargare i bambini sono tanti Costruzione delle classi
    Guarda le foto...
  • Anno 2006 (Ndithini) invio di container con generi alimentari e materiale per le costruzioni e allestimento  e acquisto per il piccolo dispensario di attrezzatura per analisi mediche
    Guarda le foto...
  • ANNO 2007 (Ndithini) La scuola, grazie anche al vostro aiuto, è finita e riconosciuta dal governo
    Guarda le foto...
  • ANNO 2008 / 2009 Un nuovo pozzo a Ndithini con la fortuna di avere trovato l'acqua a m.160. Leggi la lettera di suor Nadia.
    Guarda le foto...
  • ANNO 2008 / 2009 grazie anche all'arrivo della luce tramite l'allacciamento alla linea, abbiamo attivato l'aula di informatica. Leggi il racconto dell'esperienza fatta da Laura Perlari con la nostra associazione;
    Guarda le foto...
  • Anno 2008 a Mambrui abbiamo realizzato un pozzo in collaborazione con AsanteSana Kenya. Dobbiamo ringraziare i Lions Club della Riviera (Stra Host e Rosalba Carriera), Lions Club Spinea e al LionsClub Noale che hanno finanziato il progetto.
    Pubblichiamo la descrizione del progetto e l'articolo pubblicato da un quotidiano locale.
    Guarda le foto..
  • Anno 2010 - Ogni febbraio un gruppo di volontari si reca in Kenya nella Missione di Ndithini . Oltre ai progetti richiesti da Suor Nadia,le persone si offrono per risolvere piccoli problemi che nel quotidiano si presentano.
    Molte volte è la fantasia  il principale ingrediente che fa da conduttore tanto da farci sentire piccoli Archimedi...
    Grazie a Nicola e Gianvito che oltre alla competenza  con  i pochi strumenti a disposizione sono riusciti a portare l'acqua nel nuovo politecnico a  Kerathani.
    Sempre a Kerathani,grazie a Renato e Giorgio, è stato possibile installare un buon impianto di luce.

    Sempre quest'anno sono arrivati un' incubatrice e la macchina per l'ossigeno necessarie per mantenere viva la speranza di vita per i molti bambini prematuri che arrivano in Dispensario

    Guarda le foto...
  • Anno 2011/2012 - Si è reso necessario ,a supporto del Dispensario ,una costruzione per  i defunti che desiderano sepoltura con rito « cristiano cattolico ». Non si poteva rispettare l'ultimo desiderio  per problemi    legati al clima , distanze a centri di accoglienza  disponibilità per la funzione ,  costi non sostenibili per i parenti.
    In collaborazione e condivisione con le autorità religiose locali il progetto ,nel rispetto della dignità umana, si è reso realizzabile.

    Obbiettivo.    
    Migliorare il rapporto igenico-sanitario in un territorio rurale  con altissima concentrazione di malattie virali nel rispetto della cultura e tradizioni degli abitanti.

    Finalità.
    Mettere a disposizione  agli operatori sanitari locali un ambiente che permetta di  operare con regole basi di sicurezza igenico-sanitarie  al fine di circoscrivere infezioni ed epidemie.
    Offrire degna sepoltura a quanti lo desiderano.

    Realizzazione.
    Realizzazione di:
    n.1 (una) stanza mortuaria  per l'accoglienza di defunti,
    n.1(una) camera per la gestione e preparazione alla sepoltura.
    n. 1 (una) cella frigorifero per la conservazione temporanea.

    Il progetto è stato realizzato grazie all'invio dall'Italia della cella frigorifero completa di impianto raffredamento.
    La costruzione è stata ubificata accanto all'attuale dispensario "Daniel Combony Dispensary"di Ndithini.

    Guarda le foto...

Notizie recenti