Lettera di Suor Nadia COVID-19

Carissimi amici Asantisana,
abbiate fede, noi vi siamo vicini con la preghiera e con l’affetto.
Voglio esortarvi ad avere coraggio nella corsa contro il virus che ha coinvolto il mondo intero ed è arrivato anche qui in Kenya. Le epidemie le conosciamo e le combattiamo da anni tutti i giorni ma nei Paesi dell’Africa ricchi di poveri il coronavirus è un’ulteriore dramma .
Condividiamo il grande dolore.
Il coronavirus è una guerra silenziosa che sta combattendo senza armi, senza scarponi e senza capelli, ma con il toccare le cose che sono state infettate dalla presenza di persone che neppure conoscevate e che portavano il virus con sé.
State attenti prendete tutte le precauzioni, perché il virus non risparmia nessuno.
Abbiate fiducia dei vostri medici che come missionari si donano per il prossimo.
Io, unita alle suore e ai bambini, vi siamo vicini e preghiamo e offriamo i nostri piccoli sacrifici per voi.
Noi sappiamo cos’è l’isolamento, la paura di essere toccati, abbracciati e curati perché l’AIDS è sempre dentro di noi e viviamo con la paura di dover morire chiusi in una stanza da soli senza la presenza delle persone che amiamo, per questo vi diciamo che vi vogliamo bene e di rimanere a casa.
Carissimi, anche questa guerra passerà e lascerà nel cuore degli Italiani tanta sofferenza, ma essa ci aiuterà a fare un piccolo passo indietro per riscoprire il valore dello stare insieme come famiglia e di giocare a nascondino come quando eravamo piccoli.
Siate fiduciosi e noi con le nostre mani alzate vi diciamo: “Forza siamo con voi e non vi lasciamo chiusi nella paura, ma vi aiutiamo ad aprire la porta della speranza”.

 

Con affetto,
Sr Nadia, unita alle suore e ai bambini.
Ndithini 30-03-2020

Notizie recenti