Disable Preloader

In questa vita non possiamo fare grandi cose
ma possiamo fare piccole cose con grande amore.
Madre Teresa di Calcutta

Lettera di Kavete

Carissima Rina,


Spero che tu stia bene e che continui a essere sempre fonte di solidarietà per chi non ha mai conosciuto i loro genitori.
Io sono Kavene e sono qui per dirti grazie per ciò che sei stata per me. Tu mi hai seguito fin da quando ero piccola e anche se lontana, io sentivo la tua presenza che mi accompagnava giorno dopo giorno la mia crescita fino a diventare grande.
Io ho finito gli studi e sono ora una maestra d’asilo e lavoro presso una scuola elementare.
Cinque mesi fa mi sono unita a un ragazzo che mi vuole bene e con lui abbiamo avuto un bambino. Il bimbo si chiama John ed è bellissimo ed io sono felicissima di aver avuto la fortuna di formare una famiglia e di essere mamma.
Spero di continuare sulle orme che le suore mi hanno insegnato, a essere disponibile e a voler bene al mio compagno e al mio bambino.
Grazie Rina, per ciò che sei stata per me, mi hai accolto nel tuo cuore come una piccola viandante quando appena sapevo camminare e ora quando ripenso alla mia vita passata, mi sento una persona fortunata, perché ho incontrato le suore e poi te che mi hai allungato la mano e mi hai accolto come una tua piccola.
Grazie Rina, Io prego per te e che il Signore ti accompagni in questo tuo cammino di vita.
Spero che la ruota della carità non si fermi, ma che continui a beneficiare altri bambini che come sono stati portati in alto fino a essere persone degne di vivere in questa società.
Per la vita grazie a te e Asanti-Sana .

Con affetto, Kavene